I quadri di Fiorella (o Nina?) alla libreria Croce di via Pieve di Cadore

imagePresso la libreria Croce di via Pieve di Cadore, zona via Cortina d’Ampezzo, venerdì 5 aprile si inaugura la personale di quadri di Fiorella Razzaboni. Nina, per l’esattezza, come ama essere chiamata. In mostra ci saranno quadri su un tema un po’ difficile nella sua semplicità : Libri e Musica .Può sembrare un tema un po’ ostico, forse antico, perché il richiamo è verso nomi dalla valenza smisurata: Mozart e il suo Requiem e Dostoevsky di Delitto e Castigo. Ma, come ci insegnano questi mostri sacri, tanto più il soggetto dell’opera è complesso tanto più la qualità emerge dalla semplicità dell’esecuzione.

Per quanto riguarda Nina, lei sostiene che i quadri non sono una sua proprietà o una sua estensione, lei dice di essere solo il pennello, lo strumento per portare in vita queste immagini. E le immagini sono su tele grandi molto spesso,mai su piccolo formato.

Il riferimento allo scrittore russo non è immediato e lo si intravvede appena nelle pieghe di qualche pagina disegnata, perché è un’interpretazione dei nostri giorni e tutta in chiave femminile. Il riferimento a Mozart è evidente , scritto sulle pagine di un vero spartito, colorato con le impronte musicali dentro. I quadri, infatti, sono accompagnati come sempre da un sottofondo musicale che non sottolinea ma è parte integrante della mostra.

Se davanti ad una qualunque delle opere di Fiorella, ops Nina, proverete il desiderio di essere soli con il vostro brano preferito, allora lei, chiamatela come volete, avrà saputo parlarvi nella vostra parte più segreta.

Una mostra da non perdere, come da non perdere è il piacere di conoscere l’artista per restarne affascinati. (red.)

Dal 5 al 15 aprile , Libreria Croce, via Pieve di Cadore 55.

.

News